Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su OK, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori Informazioni

Ancora una volta ritorniamo a casa con una carica di adrenalina che ci rinfranca del lavoro svolto senza riposare sugli allori, sempre in costante ricerca di fonti di ispirazione per realizzare nuovi progetti innovativi. Innovativi, infatti, sono i prototipi presentati a Napoli: “Per il secondo anno consecutivo ritorniamo vincitori con un progetto realizzato dal nostro alunno Francesco Bruno – illustra il prof. Martucci, docente di elettronica e tutor degli studenti partecipanti-.

Foto1

Foto 1: il prof. Martucci e l’alunno Francesco Bruno ricevono il primo premio dalle mani del dirigente scolastico dell’ITIS “G. Ferraris” di Napoli, prof. ing. Alfredo Fiore, organizzatore della manifestazione.


La protesi artificiale da lui ideata, un arto dotato di controllo muscolare, Handjoy- ha colpito la giuria di esperti a tal punto da riconfermargli il primo premio. Apprezzamenti hanno riportato anche gli altri due progetti presentati: Lilybike di Mario Giulio Altamura, una giacca per ciclisti che segnala variazioni di direzione e stop di bicicletta e Easy-vision di Francesco Plantone, un dispositivo che segnala la presenza ostacoli per non vedenti, montato su bastone e occhiali.”

Foto2

Foto 2: I tre studenti del Majorana, sotto lo sguardo soddisfatto del prof. Martucci, supervisore dei progetti, subito dopo la premiazione.

Lo scorso weekend il Majorana è stato protagonista anche a Roma, alle giornate conclusive del progetto: "Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione", edizione 2014/2015, conclusesi con la premiazione dei partecipanti durante una seduta straordinaria del Senato alla presenza del Presidente Pietro Grasso. “Tra i banchi del Senato per la premiazione dei lavori delle 56 scuole selezionate tra oltre 140 partecipanti anche la delegazione dell'IISS Majorana di Martina Franca, guidata dalla dirigente Anna Caroli - spiega la docente di diritto, prof.ssa Palma Spinelli referente del progetto, - con la partecipazione di due tra gli studenti autori del lavoro, Paolo Cervellera e Daniela Lorusso. La tutela dell’ambiente e la valorizzazione del paesaggio della Valle d’Itria tra ecomostri e buoni esempi è stato il tema trattato dai giovani studenti della 2 G , indirizzo chimica, in un video da loro realizzato grazie alla collaborazione del prof. Giancarlo Genualdo, docente di scienze, nel nuovissimo laboratorio New Tech, fiore all’occhiello tra i vari laboratori dell’istituto. Il video ha riscosso apprezzamenti tra le personalità delle istituzioni romane per aver fornito una critica osservazione del territorio della famosa valle dei trulli dove queste antiche abitazioni riconosciute dall’UNESCO come prezioso patrimonio dell’umanità, - conclude la prof.ssa Spinelli - è costretto a coesistere con alcuni orrori urbanistici, avvertiti come una spina nel fianco dalla comunità.”

Maria Lucchese

Foto3

Foto4

Foto5

Foto 3: Foto 4: Foto 5: i tre studenti, in ordine, Francesco Bruno con Hand-joy, Giulio Altamura con Lilybike e Francesco Plantone con Easy-vision, mentre illustrano alla giuria le loro realizzazioni.

 

foto6.montecitorio

Foto 6: la delegazione del Majorana al Senato, guidata dalla dirigente, Anna Caroli al centro con la docente di diritto Palma Spinelli, e gli alunni Paolo Cervellera e Daniela Lorusso, dopo la premiazione.