Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su OK, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori Informazioni

“La strada non è una giungla”. Sembra uno slogan della pubblicità progresso. In realtà è il titolo del campionato promosso da Regione Puglia per sensibilizzare i giovani alla sicurezza stradale e alla mobilità sostenibile. Inutile aggiungere parole retoriche su tale iniziativa volta a sviluppare nei futuri automobilisti la consapevolezza della prudenza e del rispetto del codice della strada. Anche in questa occasione il “Majorana” di Martina Franca non ha fatto mancare la sua partecipazione conclusasi con un exploit che, alla cerimonia di chiusura del suddetto campionato, si è tradotto in un encomiabile riconoscimento. Alla presenza dell’assessore regionale alle infrastrutture, mobilità e lavori pubblici, avv. Giovanni Giannini, e del commissario straordinario dell’A.Re.M (Agenzia regionale per la Mobilità) dott. Roberto Venneri, l’istituto Majorana ha ricevuto una menzione speciale per il piazzamento dell’alunno liceale frequentante la 5 A, Pietro Pascullo, il quale si è distinto con il secondo risultato assoluto. Oltre duemila i giovani studenti partecipanti, provenienti dai vari istituti secondari della regione. Il Majorana di Martina è stato rappresentato da numerosi suoi studenti, motivati dai loro “coach” (perché di allenatrici si è trattato!) le professoresse di diritto Lucia Locorotondo e Antonella Brigida. “Il campionato è stato particolarmente apprezzato dai nostri studenti - ci illustra la prof.ssa Locorotondo –i quali già avevano partecipato, lo scorso anno scolastico ad un progetto più ampio sulla legalità, fortemente voluto dalla dirigente scolastica prof.ssa Anna Caroli, con l'obiettivo di sensibilizzare e responsabilizzare i giovani sui temi della sicurezza stradale e della tutela della salute, spesso, messe a repentaglio da comportamenti imprudenti ed irresponsabili.”

“I risultati non sono mancati -commenta con soddisfazione la prof.ssa Anna Caroli - poiché attraverso brevi lezioni sul codice della strada, abilmente tenute dalle tutor, gli studenti sono stati introdotti ai delicati temi della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile attraverso il gioco. Ancora una volta, l’aspetto ludico dell’apprendimento ha prevalso. Attraverso una sana competizione, i giovani hanno potuto assimilare le regole da rispettare nella mobilità ottenendo il superamento di tutti i livelli dei quiz on line con punteggi eccellenti. Un’ennesima conferma della validità degli interventi educativi e formativi del nostro istituto, sempre attento a forme innovative metodologico-didattiche atte promuovere il sicuro successo scolastico dei nostri studenti.”

Maria Lucchese

foto1

Foto1: il logo del progetto regionale

 

foto2   foto3

foto 2 e 3: due slide che rappresentano la missione del progetto: la sensibilizzazione nelle scuole al rispetto del codice.

 

foto4

foto 4: in primo piano da sinistra l’alunno Pietro Pascullo accompagnato dalla dirigente prof.ssa Anna Caroli alla premiazione, mentre riceve la targa dall’assessore regionale avv. Giovanni  Giannini in una sala della sede di Regione Puglia a Bari.

 

foto5

foto 5: ancora la dirigente e lo studente liceale del Majorana, con il dott. Roberto Venneri, commissario dell’Agenzia regionale per la Mobilità.

 

foto6

foto 6: un momento della premiazione.