Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su OK, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori Informazioni

Il progetto di Cittadinanza e Costituzione, “Treno della memoria”, è stato proposto dalla prof.ssa Barratta Rosa, coordinatrice della classe 5^ Bi, indirizzo “Informatica e Telecomunicazioni”,  ad inizio del corrente anno scolastico nel rispetto del Piano triennale dell’Offerta Formativa con riferimento alle attività che rientrano nel P.T.O.F. per l’anno scolastico 2018/2019. Piano approvato con delibera  sia del Collegio dei docenti(24/10/2018) che del Consiglio di Istituto(30/11/2018) perciò condiviso dall’intera Comunità educante. Nel rispetto delle linee programmatiche di Istituto, il progetto ha trovato l’approvazione degli Organi Collegiali di Istituto e il suo pieno sviluppo a seguito della nomina della docente referente, avvenuta in data 13/03/2019(Prot. 0003247). Esso è stato articolato con cadenza settimanale a partire dal 13 marzo 2019 per un numero complessivo di 15 ore di cui 5 di pianificazione e programmazione dello stesso anche in riferimento all’adesione e partecipazione al viaggio “Treno della memoria 2019” e numero 10 di lezione frontale. Il calendario degli incontri, avvenuti nella sede in via Guglielmi, è stato così articolato: 13, 20 e 27 marzo nonché 3 e 10 aprile, rispettivamente della durata di 2 ore per ogni incontro. Nel rispetto, di quanto inserito nel progetto iniziale e, per continuità, con quanto vissuto durante il viaggio del treno della memoria, svoltosi dal 27 gennaio al 4 febbraio, si è cercato di focalizzare l’attenzione sull’importanza dei diritti umani e sul loro travagliato processo di affermazione. Il tutto è stato organizzato non solo per approfondire quanto vissuto nei luoghi della memoria, ma anche per condividere le riflessioni e le perplessità con il resto del gruppo classe. Inoltre, l’attività è stata proposta altresì in vista degli esami di stato e di quanto previsto dalle norme del D.Lgs 62/2017, relative al colloquio orale da dedicare in parte alle conoscenze e competenze  maturate nelle attività relative a «Cittadinanza e Costituzione», e poi ribadite nell’O.M. 250 dell’11 marzo 2019. In sintesi, il progetto è stato finalizzato al recupero dei diritti fondamentali dell’uomo in chiave globale e storica ossia delineandone le principali tappe di sviluppo attraverso l’evolversi delle Costituzioni moderne senza tralasciare il formarsi dell’UE e dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea per giungere alla definizione di UNESCO e alla relativa Agenda 2030. A tal proposito, non sono mancati i riferimenti all’intercultura, al progetto ERASMUS in atto anche presso l’IISS “E. Majorana” e alla città di Matera, capitale della cultura 2019. Nel rispetto di questo piano operativo, ogni alunno dei sedici partecipanti, ha elaborato un lavoro digitale e, nello specifico, l’alunno Rinaldi Angelo, ha scelto di creare un sito con le diverse tematiche oggetto di approfondimento e di raffronto. I lavori, prodotti dagli alunni della classe 5^Bi, diventeranno, in sede di esame di maturità, occasione di confronto e di argomentazione così come evidenziato anche nel Documento del 15 maggio.

  - Link al sito web realizzato dall'alunno Rinaldi Angelo in merito al progetto "Treno della memoria" 

  - Treno della memoria
  - Video "Treno della memoria 2019" youtube play logo png 5

 Treno della memoria 2019

Treno della memoria 2019

Treno della memoria 2019

Treno della memoria 2019

Treno della memoria 2019

Treno della memoria 2019