Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su OK, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori Informazioni

Il giorno 19 dicembre 2019 gli studenti del biennio dell’indirizzo Chimica materiali e biotecnologie, su invito della Dirigente Scolastica prof.ssa Anna Ausilia CAROLI,   dell’IISS E. Majorana di Martina Franca, accompagnati dalla prof.ssa Antonella Caramia e il prof. Stefano Palasciano,hanno assistito ad un workshop formativo sui temi della sostenibilità ed interculturalità: da concetti teorici a competenze agite.  L’aula multimediale di Istituto è stata sede ideale per una conversazione molto interessante e significativa tra l’ingegnere Mor Amar  , inviato da ELIS , una realtà educativa con sede a Roma no profit, che ha come obiettivo la persona e il lavoro , e gli alunni del biennio di chimica, i quali hanno si da subito seguito con interesse e partecipazione la conferenza. Mor Amar si è presentato, viene dalla Mauritania, rifugiato politico ed è in Italia da nove anni , oggi è socio fondatore dell’azienda Sophia di Roma che si occupa di condividere uno stile di vita e creare un valore economico attraverso l’integrazione. In tema di immigrazione ci sono tanti perché, tante verità: immigrazione uguale disordine o immigrazione uguale opportunità di cambiamento? Ognuno di noi deve avvertire la necessità di bene orientarsi in mezzo al mare di notizie , informazioni e commenti che circolano sul tema dell’immigrazione.  Il  quadro fornitoci da Amar sui numeri dell’immigrazione nel mondo, ci  ha lasciati basiti: l’Italia è all’ultimo posto nella classifica dei Paesi accoglienti dei migranti! I ragazzi , dopo attenta riflessione si cimenteranno in un Concorso promosso da Elis, nella ricerca di una foto che indichi un possibile cambiamento, una vera e fattiva integrazione all’insegna di uno sviluppo economico più attento alla persona e alla salvezza del pianeta stesso. Elis ha tracciato un Manifesto con gli obiettivi sostenibili: ognuno di noi può iniziare a raggiungerli. “La cura dei buoni contatti personali e la capacità di superare pregiudizi e paure sono ingredienti essenziali per coltivare la cultura dell’incontro, dove si è disposti non solo a dare, ma anche a ricevere dagli altri” Papa Francesco. 

Elis Mor Amar1

Elis Mor Amar2