Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Cliccando su OK, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori Informazioni

Partenza alla grande con un nuovo record di iscrizioni alla prima classe dell’IISS “Majorana” di Martina Franca. Molti fiutano il trend e puntano all’indirizzo professionale artigianale moda.

Partenza alla grande con un nuovo record di iscrizioni alla prima classe, all’IISS “Majorana” di Martina Franca. La domanda dei giovani neoiscritti si è orientata in misura maggiore verso l’indirizzo informatico che si è concretizzata con la formazione di sette prime classi; consolidati gli indirizzi tecnici: elettrotecnico e chimico, il professionale settore manutenzione meccanica e le due sezioni liceali. Inatteso il sorprendente incremento di iscrizioni all’indirizzo professionale artigianale moda. In ogni caso 350 ragazzi e ragazze e rispettive famiglie hanno scelto il Majorana. “L'ampliamento dell’offerta formativa con gli indirizzi professionali meccanica e moda – sostiene la dirigente scolastica del Majorana, prof.ssa Anna Caroli – non ha che consolidato il già ricco ventaglio di percorsi formativi tecnici strizzando l’occhio ai “mestieri” dell’industria e dell’artigianato che le nuove generazioni stanno riscoprendo in controtendenza con gli “esodi” del passato dei giovani verso i licei.”

Viva soddisfazione esprime la responsabile di plesso per gli indirizzi professionali, prof.ssa Maria Carmela Dompietro: “Il momento storico segnato da una crisi che ha “flagellato” per svariati anni tutti i settori lavorativi ha probabilmente indotto le nuove generazioni a volgere lo sguardo verso la concretezza di un mestiere che può aprire le porte ad una attività autonoma, frutto della propria capacità imprenditoriale, facendo leva con coraggio sulle proprie risorse senza la disperata ricerca di un posto fisso a tutti i costi.”

Da quanto emerso da una breve indagine tra i liceali neoiscritti, la motivazione di chi ha optato per il liceo delle scienze applicate è stato principalmente l’indubbio interesse per le discipline scientifiche ma con un occhio alla tecnologia. Non a caso il Majorana vanta tra i suoi alunni, il giovane studente Francesco Bruno, attualmente in quinta liceo, pluripremiato in tutta Italia (Mostra di Verona 2014, Assessorato al diritto allo studio: Regione Puglia, Concorso nazionale “Progettare con l’elettronica” a Napoli, Confindustria Giovani di Puglia) per il suo progetto “Hand-Joy”: una protesi artificiale della mano dotata di controllo muscolare.

A suggellare questi exploit, sabato prossimo 19 settembre, il Majorana inaugurerà l’anno scolastico alla presenza della dirigente scolastica e delle autorità locali, ospitando una madrina d’eccezione: il sottosegretario alla Pubblica Istruzione, dott.ssa Angela D’Onghia che per l’occasione incontrerà le famiglie e tutta la comunità del Majorana.

Maria Lucchese

foto 1

Foto 1: la dirigente dell’IISS “Majorana”, Anna Caroli, accoglie in aula magna le famiglie dei neoiscritti.

foto 2

Foto 2: Aula magna gremitissima di giovani accompagnati dai genitori durante la cerimonia dell’accoglienza il primo giorno di scuola.

foto 3

Foto 3: L’alunno Francesco Bruno illustra agli astanti il suo progetto pluripremiato Hand-Joy.